Prevenzione, Igiene Ed Estetica Dentale

PREVENZIONE, IGIENE ED ESTETICA DENTALE

Il primo passo per mantenere una buona salute orale è sicuramente un’igiene quotidiana accurata e meticolosa. Ma per quanto utile, per prevenire e quindi per individuare e intervenire precocemente su eventuali patologie è necessario integrarla con controlli regolari trattamenti periodici di pulizia dentale professionale.

 

Cosa possiamo fare per la cura dei tuoi denti?

 

Detartrasi

Anche nota come “ablazione del tartaro” o “pulizia dei denti” , consiste nella rimozione meccanica del tartaro dalla superficie. Il trattamento viene effettuato con strumenti a ultrasuoni e dopo l’esecuzione può verificarsi per qualche tempo una sensibilizzazione dei denti a caldo e freddo . La procedura è semplice ed è importante svolgerla con regolarità. In generale, è suggerita una seduta ogni sei mesi, minimo una volta all’anno, ma la frequenza deve essere personalizzata a seconda delle esigenze e della situazione del singolo paziente. L’ accumulo di tartaro può infatti variare molto da persona a persona sulla base della quantità di saliva e della qualità dell’igiene quotidiana.

 

Test paradontale per la prevenzione batterica e genetica delle paradontopatie (Piorrea)

Più comunemente chiamata anche Piorrea, la parodontite è un’infiammazione che interessa l’osso alveolare, il legamento parodontale, la gengiva e il cemento radicolare, vale a dire tutti i tessuti del parodonto che contribuiscono a mantenere i denti saldi nella loro posizione e ad assicurare una corretta funziona masticatoria.

Diagnosticare in tempi brevi una parodontite in fase ancora iniziale permette all’odontoiatra di intervenire adeguatamente senza il rischio di perdita dentale, arrestando la diffusione dell’infezione batterica ed evitando l’estensione dell’infiammazione a tutti i tessuti del parodonto.

Il test viene effettuato tramite il sondaggio parodontale ossia una manovra indolore e minimamente invasiva che si effettua con la sonda parodontale, strumento millimetrato e standardizzato, che deve essere inserito fra dente e gengiva fino a raggiungere il fondo del solco gengivale.

 

Questo esame rileva:

  • La misura della profondità della tasca (tasche oltre i 4mm sono da ritenersi patologiche)
  • La misura in millimetri di recessione gengivale, ossia la distanza tra margine gengivale e linea di passaggio tra smalto e cemento
  • La presenza di tartaro sottogengivale (se questo è presente, si avverte con la sonda una sorta di scalino)
  • La presenza di pus e sanguinamento, principali segni di infezione e infiammazione
  • Il coinvolgimento o meno della forcazione nei denti pluriradicolari
  • La mobilità dentaria

 

Il rilevamento della misurazione viene fatto in 6 punti per dente in modo da non danneggiare i tessuti.

Tutte queste misurazioni vengono registrate su un apposito prospetto grafico delle arcate dentarie, in modo che anche il paziente abbia un’idea dello stato di salute della propria bocca.

Il sondaggio è perciò fondamentale per determinare lo stato della malattia parodontale e differenzia i pazienti affetti da gengivite da quelli affetti da parodontite. Al termine della terapia è importante ripeterlo ed eseguirlo una volta l’anno per scongiurare eventuali recidive.

Sbiancamento

Si tratta di uno dei trattamenti estetici più richiesti. La procedura consente infatti di migliorare il colore dei denti e risolvere differenze di tonalità tra un dente e l’altro dovute a particolari patologie o a esiti di alcune terapie antibiotiche.
Si tratta di un intervento estetico che può migliorare notevolmente l'aspetto dei denti.
Le cause che possono macchiare o ingiallire i denti sono numerose e perloppiù legate all'usura: fumo, caffè, tipo di alimentazione, ecc.. ed è per questo che non si tratta di una soluzione definitiva ma va ripetuta periodicamente se si vuole mantenere un colore brillante.

Sigillature

La sigillatura è una pratica odontoiatrica preventiva che serve a prevenire la formazione di carie.

I solchi dei molari permanenti, generalmente molto profonde rappresentano il luogo ideale per l’annidamento dei batteri e della placca che causano la carie.

Attraverso resine sigillanti vengono isolati i solchi dentali e inoltre viene rimodellata la superficie del dente riempiendo i solchi, in questo modo il dente è più liscio e più semplice da pulire.

 

In genere il momento ideale per fare le sigillature è appena compiuta la dentizione permanente, attorno ai 5 -7 anni, in questa fase infatti i denti risultano ancora integri e la sigillatura avrà i migliori effetti. Si consiglia di procedere con questo trattamento da bambini inoltre proprio per la sua azione preventiva. Generalmente le pratiche di igiene orale dei bambini sono più approssimative di quelle degli adulti e statisticamente consumano maggiori quantità di cibi molto zuccherati cosa che aumenta il rischio di insorgenza di carie.

Viale Vittorio Emanuele II, 41

53100 Siena

0577.46854

Chiamaci

Richiedi Informazioni

leonardolenzi@ymail.com